Bruno Ligore

 

 

 

 

Bruno Ligore (1986) nasce a Olavarria, in Argentina. Dal 2014 è dottorando di ricerca in Danza presso l’Université Sophia Antipolis di Nizza sotto la supervisione di Marina Nordera. La sua tesi verte sull’ermeneutica dell’archeologia in danza e la costruzione della corporeità tra il Settecento e l’Ottocento.

 

Nel 2012-2014 si laurea all’Université Paris 8 conseguendo il Master rechercheThéorie et recherche en danse” con una tesi storiografica: “Visions de la danse gréco-romaine antique. Différents statuts de l’archéologie et des auteurs anciens dans les historiographies (1779-1813)” con la menzione “Bien”.

 

Nel 2005-2008 studia all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, conseguendo il Diploma accademico di I livello in danza contemporanea, indirizzo tecnico-analitico. Ha studiato danza classica anche presso la Fundación Julio Bocca di Buenos Aires. Ha danzato presso il Norsslands Operan di Umea (Svezia) nel 2007 e nel 2009 con la compagnia di danze rinascimentali “Tres Lusores” di Cori (LT), esibendosi nel Lazio e al 10th Asian and Oceanian Folkore Festival, svoltosi a Hang-Zhou (Cina).

 

Nel 2014-2015 intraprende una formazione in danza e notazione barocca con la compagnia Divertimenty, diretta da Guillaume Jablonka, Irène Ginger e Hubert Hazebrouck, finanziata dalla regione Île-de-France.

 

Nel 2015 ha lavorato presso la Bibliothèque Nationale de France per il trattamento di fondi stampati antichi (XVesimoXVIIIesimo secolo). Nel 2009 ha integrato la redazione della rivista Arte e Critica di Roberto Lambarelli. Nel 2008 ha vinto una borsa di collaborazione presso la Biblioteca dell'Accademia Nazionale di Danza.

 

È membro dell’association des Cercheurs en Danse (aCD) e collabora con la Société Auguste Vestris per l’organizzazione di master class e la traduzione di articoli. È associato all’Istituto per lo studio della musica latinoamericana (IMLA) e al gruppo di studio “Italian and Ibero-american Relationships: The Musical Theatre” (RIIA) dell’International Musicological Society in merito alla danza italiana a Buenos Aires. Dal 2014, è membro dell’équipe organizzatrice di “Pratiques de thèse en danseOutils à l’œuvre”, l’atelier dei dottorandi in danza in seno al dipartimento Rercherche et Répertoires chorégraphiques del Centre Nationale de la Danse.

 

Nel 2016 integra il consiglio di amministrazione dell’aCD.

 


CURATELE

 

Marie Taglioni, Souvenirs (in preparazione).

 


RECENSIONI

 

“Emilio Isgrò, fratelli d’Italia”; “Elio Marchegiani, fare per far pensare”; “Trent’anni fa, Luigi di Sarro” in Arte e Critica, n. 58, mar.-mag. 2009, pp.114-116.

 


CONFERENZE, SEMINARI (non pubblicati)

 

“Prima del Traité: alternative possibili per lo studio della corporeità del primo Ottocento”, 16 mag. 2016, Gli archivi del corpo, Giornate internazionali di studi, Università degli studi di Parma, Parma, 16-17 mag. 2016.

 

“Visions of Greek and Roman ancient dance: several statuses of archaeology and ancient authors in the 1779-1813 dance historiography”, 3 lug. 2014, 37th World congress on dance research, CID - UNESCO, Atene, 2-5 lug. 2014.

 


MEMBRO DI COMITATO SCIENTIFICO DI PUBBLICAZIONE O EVENTO

 

Corps hors-codes : dialectiques multiples entre pratiques dansées et techniques corporelles. Giornate di studio dell’atelier dei dottorandi “Pratiques de thèse en danse – Outils à l’œuvre”, Centre National de la Danse, Lione, 23-24 settembre 2016.

 

La danse et ses mots. Théories et pratiques pour dire la création chorégraphique. Giornata di studio dell’atelier dei dottorandi “Pratiques de thèse en danse – Outils à l’œuvre”, Centre National de la Danse, Pantin, 11 febbraio 2016.

 

Interroger les archives, Giornate di studio dell’atelier dei dottorandi “Pratiques de thèse en danse – Outils à l’œuvre”, Centre National de la Danse, Pantin, 6-7-8 novembre 2015.

 

 

 

 

 

BRUNO LIGORE
106, Rue de Reuilly

75012 Paris (Francia)
bruno.ligore@gmail.com