Noretta Nori

 

 

 

 

Si diploma presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, dove insegna Propedeutica della danza dal 1977 al 1985 partecipando, per conto dell’istituzione accademica, all’organizzazione di seminari e laboratori sull’ “Educazione al movimento”, su incarico dell’Assessorato alle Scuole di Roma. Dal 1990 al 1993 è membro del Comitato Direttivo dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Danza. Si diploma presso la Scuola nazionale di formazione professionale per insegnanti di danze etniche, diretta da Giuseppe Michele Gala (UISP Lega Danza).

Consegue con lode il Diploma di Laurea in Teorie e pratiche dell’Antropologia presso Sapienza Università di Roma, Facoltà di Lettere e Filosofia, con la tesi La spallata di Schiavi d’Abruzzo: una danza popolare italiana tra tradizione ed innovazione, e con lode il Diploma di Laurea Magistrale in Discipline Etnoantropologiche con la tesi Danza popolare e studi demologici in Italia. Contributi per una storia degli studi (1848-1906).

 

Docente a contratto di “Propedeutica della danza” al Biennio Specialistico per l’Insegnamento delle Discipline Coreutiche presso l’Accademia Nazionale di Danza (A.A. 2005-2006), conduce laboratori di formazione sulla danza tradizionale e antropologia della danza presso istituzioni pubbliche e private (Università “G. D’Annunzio” di Chieti (A.A. 2003-2006), festival internazionali di musiche e danze etniche (2006-2007), ANDDiCor 2011-2013 (Associazione Nazionale Docenti in Discipline Coreutiche). È ricercatrice esterna al Centro di Antropologia Territoriale Abruzzese (CATA) dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, attiva nel recupero e rivitalizzazione del repertorio etnocoreutico di alcune comunità abruzzesi in area teatina, peligna e teramana. Conduce ricerche sul campo anche su repertori tradizionali di danza ancora in funzione nell’Italia centro-meridionale (Molise, Lucania, Campania, Calabria), sui nuovi processi e bisogni di “tradizionalizzazione”, sulle dinamiche culturali tra localismi e globalizzazione, sul linguaggio del corpo come “dialogo” tra culture.

 

Impegnata nello studio della Cinetografia Laban-Labanotation per l'analisi e la trascrizione delle danze popolari, consegue il Certificat de 1er Degré de Cinétographie Laban, rilasciato dal CNEM, Centre National d’Écriture du Mouvement, Francia. L’interesse in questo campo di studi l’ha vista coinvolta nella curatela dell’edizione italiana di Cinetografia e balli popolari di Bruno Ravnikar, pubblicata da Gremese. Lavora a testi monografici incentrati sullo studio delle danze popolari, secondo una prospettiva etnoantropologica ed etnocoreologica.

Ha al suo attivo pubblicazioni varie, interventi e relazioni presso Giornate di studi e Convegni Nazionali e internazionali nell’ambito della ricerca sulle danze di tradizione orale italiane. Nella didattica interculturale il suo interesse è teso all’ascolto delle potenzialità comunicative e relazionali che si possono mettere in campo nell’incontro tra soggetti portatori di culture diverse, attraverso l’uso di linguaggi espressivi non verbali attinti dalle competenze didattiche ed artistiche di varie tecniche di danza: folkloriche, moderne e post-moderne coniugate all’approccio etnoantropologico.

 

Danzatrice e coreografa presso gruppi di danze popolari italiane (“Lo Scacciapensieri”, Associazione Culturale di Danze e Tradizioni Popolari Italiane, Gruppo Folk “Danze Popolari d’Abruzzo”, e altri) e internazionali (“Los Rancheros”, Balletto Folklorico Messicano di Susana Moraleda, “Gong Wisnu WaraGamelan e Danze di Indonesia, promosso dall’Ambasciata di Indonesia a Roma). Ha curato la Rassegna Teatrale “Danza, Tradizione, Memoria popolare”, svoltasi al Teatro del Lido di Roma, Casa dei Teatri e della Drammaturgia contemporanea, con il patrocinio di Roma Capitale Assessorato alla Cultura Creatività e Promozione Artistica, Zètema Progetto Cultura. Insegna Propedeutica della Danza, Tecnica della Danza Accademica e Danze Popolari presso il Centro Studi Tersicore Danza di Roma (Ostia Lido).

È danzatrice e insegnante di tango argentino con diploma federale (FITD) di livello “oro”.


MONOGRAFIE

 

(con Staro, Placida – Zacchi, Massimo), Viaggio nella danza popolare in Italia 1. Guida allo studio della funzione e della forma, vol. con DVD allegato, Roma, Gremese, 2012.


CURATELE

Ravnikar, Bruno, Cinetografia e ballo popolare, Roma, Gremese (Biblioteca delle Arti), 2012.

Viaggio nella danza popolare in Italia 2. Itinerari di ricerca del Centro-Nord, vol. con DVD allegato, Roma, Palombi Editori, 2014.

 

Viaggio nella danza popolare in Italia 3. Itinerari di ricerca del Centro-Sud, vol. con DVD allegato, Roma, Palombi Editori, (in corso di pubblicazione).

 


SAGGI IN MONOGRAFIE

“La dimensione corporea dell’ascolto: etnografia di un laboratorio di Danza Educativa come approccio alla mediazione scolastica in chiave interculturale”, in  Falcone, Francesca (cur.), La danza tra il pubblico e il privato. Studi in memoria di Nadia Scafidi, Atti della Giornata di studi AIRDanza, 2009, Roma, Aracne, 2013.

 

“Le forme della danza popolare: un modello di analisi”, in Nori, Noretta – Staro, Placida – Zacchi Massimo, Viaggio nella danza popolare in Italia 1. Guida allo studio della funzione e della forma, vol. con DVD allegato, Roma, Gremese, 2012.


“I fili della memoria: un approccio sloveno alla cinetografia Laban”, in Ravnikar Bruno, Cinetografia e ballo popolare, a c. di Nori, Noretta, Roma, Gremese (Biblioteca delle Arti), 2012.

“Trascrizione, notazione, analisi: sperimentazioni e sistemi tra passato e presente”, in Ravnikar, Bruno, Cinetografia e ballo popolare, a c. di Nori, Noretta, Roma, Gremese, (Biblioteca delle Arti), 2012.

“Introduzione all’analisi formale e strutturale della danza di tradizione orale”, in Ravnikar, Bruno, Cinetografia e ballo popolare, a c. di Nori, Noretta, Roma, Gremese (Biblioteca delle Arti), 2012.

“Ripensare la tradizione, confrontarsi con il cambiamento. Riflessioni sul ‘fare coreutico’ attraverso l’esempio della Spallata di Schiavi d’Abruzzo”, in Di Tondo, Ornella – Pontremoli, Alessandro – Stoppa, Francesco (cur.) La danza fuori dalla scena. Cultura, media, educazione, Atti delle Giornate di Studio, AIRDanza, CATA, Università “G. D’Annunzio”, Chieti, Museo Archeologico Nazionale “La Civitella”, 18-20 giu. 2009, Quaderni di “Rivista Abruzzese”, n. 81, Lanciano, 2010, pp. 45-67.


ARTICOLI SU PERIODICI

“L’origine degli studi demologici nel mondo della danza accademica tra Settecento e Ottocento”, in Pappacena, Flavia (cur.), Corte, teatro e danza popolare in Italia, Chorégraphie”, n. s., n. 3, Roma, Meltemi, 2007, pp. 126-183.


CONFERENZE, SEMINARI (non pubblicati)

“Il punto tra Saltarello e Saltarella in Abruzzo. Storia, varianti, tradizioni”, dibattito-spettacolo con la partecipazione degli insegnanti degli stage di danza del Festival e di danzatori tradizionali abruzzesi, nell’ambito del Festival del Saltarello e International Folk Contest “Etnie Musicali a cura di Danilo Di Paolonicola e Mauro Baiocco, 28-29-30 agosto 2015, Colleatterrato di Teramo.

 

(con Domenico Di Virgilio) “Gli Amici di Palmoli: racconto sulle dinamiche di ricostruzione di un repertorio antico di canti e danze tra dimensione cognitiva e giochi di memoria”, conferenza nell’ambito di Valfino al Canto” Festa della Musica Tradizionale XXI edizione, 9-10-11 agosto 2015, Chiesa di Santa Vittoria, Arsita (Teramo).

 

“Le danze circolari di Palmoli: un repertorio arcaico tra Spallate, Saltarelle e Ciuppecarelle”, seminario teorico e laboratorio di ballo con la collaborazione dell’Associazione Culturale “Amici di Palmoli”, presso MajellaEtnoFestival festival 2015 (XII edizione), evento patrocinato da: Ente Parco Nazionale della Majella, Provincia di Pescara, Pro Loco e Comune di San Valentino in Abruzzo Citeriore, a cura di Anna Anconitano e Silvio Pascetta, 24 e 25 luglio 2015, San Valentino in Abruzzo Citeriore (Pescara).

 

“La danza popolare tra identità regionali, particolarismi locali e affinità culturali”, conferenza con laboratorio pratico, in occasione della Giornata di Studi “Dal Turismo dei grandi eventi al turismo partecipativo”, nell’ambito del Master in Linguaggi del Turismo e Comunicazioni Interculturali, Dipartimento di Lingue Letterature e Culture Straniere, Università degli Studi Roma Tre, 28 maggio 2015 (9,30 – 16,00), Sala Ignazio Ambrogio, Via del Valco di San Paolo 19, Roma.

 

“Sui processi di recupero e riattualizzazione rituale delle Spallate nel Sannio”, conferenza nell’ambito del Convegno e delle Giornate Itineranti “Un colpo qua un colpo là. La Spallata nel Sannio”, 1-3 maggio 2015, con il Patrocinio dei Comuni di San Giovanni Lipioni, Schiavi D’Abruzzo, Mafalda.

 

“Un’esperienza di ricerca nell’Area d’influenza culturale della Festa della Madonna della Quercia di Conflenti”, conferenza-laboratorio con la presenza dei danzatori tradizionali, nell’ambito di Felici e Conflenti, stage settimanale di danze e musiche tradizionali dell’Area del Reventino Linea Ionica con il patrocinio di: Comune di Conflenti, Pro Loco, AVIS, Conflenti (CZ), 25-31 ago. 2014

 

“Spallate a confronto”, conferenza nell’ambito del Convegno e delle Giornate Itineranti Un colpo qua un colpo là. La Spallata nel Sannio, con il patrocinio dei Comuni di Acquaviva Collecroce, San Giovanni Lipioni, Schiavi D’Abruzzo, 1-3 mag. 2014.

 

“Quando è la musica a far muovere i piedi: giochi e figure, passi e ritmi popolari di tradizione italiana”, laboratorio teorico-pratico nell’ambito del seminario Primi passi di danza fra tradizione e innovazione - II edizione. Percorso formativo integrato per una pedagogia del movimento rivolta a bambini, Centro Màrgana di Sabrina Lucido e DanzateatroINgioco® di Valeria Morselli, Roma, Centro Màrgana, 26-27 ott., 9-10 nov., 7-8 dic. 2013.

 

“L’approccio di Liliana Merlo alle danze popolari: dall’inculturazione e formazione in Argentina al progetto educativo in Italia, con riferimenti alle prospettive didattiche della Propedeutica e della Danza Educativa in Accademia Nazionale di Danza e alla mediazione scolastica in chiave interculturale”, conferenza, Convegno Nazionale di Studi Le pioniere della Nuova Danza italiana, Aula Tesi, Facoltà di Scienze della Comunicazione, Università degli Studi di Teramo, 17-18 ott. 2012.

 

“Una tarantella calabrese nell’area culturale della Festa della Madonna di Conflenti”, conferenza, Convegno Nazionale e Mostra documentaria La danza tradizionale in Italia, organizzato dall’Associazione culturale ‘e ben venga maggio’ con il patrocinio del Comune di Monghidoro, Sala comunale di Monghidoro (BO), 4-8 lug. 2012.

 

“Danzare per la Grande Madre di Dio: la cujjentara”, conferenza, 32° Congresso Mondiale di Ricerca sulla Danza del CID-UNESCO, con il patrocinio dell’UFI e della Repubblica di San Marino, Centro Congressi Kursaal, Repubblica di San Marino, 28-30 giu. 2012.

 

“Incontri interculturali: Cinetografia e ballo popolare. Analisi e rappresentazione grafica della danza di Bruno Ravnikar”, conferenza, 32° Congresso Mondiale di Ricerca sulla Danza del CID-UNESCO, con il patrocinio dell’UFI e della Repubblica di San Marino, Centro Congressi Kursaal, Repubblica di San Marino, 28-30 giu. 2012.

 

“Nonna Vincè t’ha nzignatë a ballà? La fija la musechë! Musica, danza, ritmo, emozione. Dalla scuola di tarantella montemaranese alla saltarella teramana”, conferenza teorico-pratica, Convegno Internazionale sulla Musica Popolare 2011 (5a edizione) La musica che fa muovere le gambe, Ponte Caffaro di Bagolino (BS), 9-10-11 dic. 2011.

 

“Danzare la tradizione popolare: dinamiche e modelli di trasmissione nel setting educativo”, laboratorio teorico-pratico di danze di tradizione popolare italiana, La figura del docente di danza nell’Italia del terzo millennio, Giornate di incontri, riflessioni, dibattiti e laboratori pratici, ANDDiCor-Ass. Naz. Docenti Discipline Coreutiche, Roma, Associazione ARAdanza, 7-8 mag. 2011.

“Danze popolari con particolare riferimento ai repertori abruzzesi”,”, seminario teorico-pratico, Progetto "Giostra: Danza e Territorio", Scuola di Danza Antica dell’Associazione Culturale La Giostra Cavalleresca di Sulmona, Regione Abruzzo, Provincia dell’Aquila, Comune di Sulmona, Sulmona, mar.-giu. 2007.

“Le Saltarelle Abruzzesi ed altre danze”, laboratorio teorico-pratico, Apulia Bal Folk 2007, Festival Internazionale di Musiche e Danze Popolari, Regione Puglia e Assessorato al Mediterraneo, Mola di Bari (BA), 7-13 ago. 2007.

“Le Saltarelle Abruzzesi ed altre danze”, laboratorio teorico-pratico, Capodanze 2006, XI edizione, Festival Internazionale di Musiche e Danze Popolari, Comune di Biccari (FG) e Associazione Culturale Carovana Folk Art, 27 dic. 2006-3 gen. 2007.

“Le Saltarelle Abruzzesi ed altre danze”, laboratorio teorico-pratico, Zingaria Folk Festival, XI edizione, Festival Internazionale di Musiche e Danze Popolari, Comune di Mesagne (BR) e Associazione Culturale Carovana Folk, 9-13 ago. 2006.

“Festa e Fiera del Majo nel Campus: laboratorio sul campo e nel campo di rivitalizzazione di musiche, danze e tradizioni abruzzesi”, laboratorio e ricerca sul campo, Chieti, Università “G. D’Annunzio”, a.a. 2005-2006.

Mamma Li Turchë…..? Il confronto con il diverso, il sincretismo delle culture che si incontrano nel Carnevale e nelle ritualità”, laboratorio teorico-pratico trimestrale, Chieti, Università “G. D’Annunzio”, a.a. 2003-2004.

“Abruzzesi fuori d’Abruzzo. Incontri provocazioni con Abruzzesi residenti altrove: il tema dell’identità attraverso la memoria etnica”, laboratorio teorico-pratico trimestrale, Chieti, Università “G. D’Annunzio”, a.a. 2003-2004.

“La danza nella cultura popolare” (conferenza), Incontro di studi nell’ambito di Pesco in Folk, Comitato di Musica per la vita, Comune di Pescocostanzo e Istituto Alberghiero di Stato, Pescocostanzo (AQ), 5-6-7 set. 2003.

“Attività motoria nell’età pre-scolare”, 1° seminario teorico-pratico, Assessorato alle scuole del Comune di Roma, Roma, mar. 1982.

“Attività motoria nell’età pre-scolare”, 2° seminario teorico-pratico, Assessorato alle scuole del Comune di Roma, Roma, nov. 1983.

“Educazione al movimento”, seminario teorico pratico, Direzione Didattica Statale 1° Circolo, Montorio Al Vomano (TE), Provveditorato agli Studi di Teramo, mag. 1984.

“Educazione al movimento”, seminario teorico-pratico, Direzione Didattica Statale 2° Circolo, Montorio Al Vomano (TE), Provveditorato agli Studi di Teramo, mag. 1984.

“Laboratorio di animazione teatro-movimento”, Cambia la città cambia la scuola? settimana dedicata al tempo pieno (organizzazione e coordinazione), Assessorato alle scuole del Comune di Roma, Mercati Traianei, Roma, mag. 1983.


SPETTACOLI E LABORATORI PRATICI

 

“Incontro con le danze circolari di Palmoli: un repertorio arcaico tra Spallate, Saltarelle e Ciuppecarelle”, laboratorio in forma di spettacolo e animazione, direzione artistica e danza con la collaborazione di Massimo Rossi, Roberta Prato e i danzatori e musicisti tradizionali Amici di Palmoli, nell’ambito di Valfino al Canto” Festa della Musica Tradizionale XXI edizione, 9-10-11 agosto 2015, Piazzetta della Chiesa di Santa Vittoria, Arsita (Teramo).

 

“Spettacolo di Danze Popolari: tra identità regionali, particolarismi locali e affinità culturali”, direzione artistica e danza con la collaborazione dei danzatori tradizionali Filippo D’Ascola, Maria Albertone, Eleonora Baldassarri e Alfio Longo, in occasione della Giornata di Studi “Dal Turismo dei grandi eventi al turismo partecipativo”, nell’ambito del Master in Linguaggi del Turismo e Comunicazioni Interculturali, Dipartimento di Lingue Letterature e Culture Straniere, Università degli Studi Roma Tre, 28 maggio 2015 (9,30 – 16,00), Sala Ignazio Ambrogio, Via del Valco di San Paolo 19, Roma.

 

“A partire da Roma. Danze popolari tra Lazio, Abruzzo e Molise” spettacolo a c. di Noretta Nori e ‘Lo Scacciapensieri’, con Laboratorio di Danze popolari tra Abruzzo, Lazio e Molise a c. di Noretta Nori e Alessandro Calabrese, Roma, Teatro del Lido, 15 feb. 2014. Nell’ambito della Rassegna Teatrale “DANZA, TRADIZIONE, MEMORIA POPOLARE”, Teatro del Lido di Ostia, Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Zètema Progetto Cultura – Casa dei Teatri.

 

“Pizzica e tarantella tra il Salento e il Gargano” spettacolo a c. di Scantu De Core, Franca Tarantino, Noretta Nori, con Laboratorio di Danze Popolari “La Pizzica-pizzica salentina” a c. di Franca Tarantino e Noretta Nori, Roma, Teatro del Lido, 6 apr. 2014. Nell’ambito della Rassegna Teatrale “DANZA, TRADIZIONE, MEMORIA POPOLARE”, Teatro del Lido di Ostia, Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Zètema Progetto Cultura – Casa dei Teatri.

 

Danzatrice presso il gruppo “GONG WISNU WARA” di Gamelan e Danze di Indonesia, costituito dall’Ambasciata di Indonesia presso la Santa Sede con la finalità di promuovere la cultura indonesiana attraverso la musica e la danza. Gong Wisnu Wara è composto da musicisti e danzatori indonesiani ed italiani, si esibisce in Italia e all’estero, in numerosi spettacoli di cui è possibile esibire la documentazione dal 2006 al 2011.

 

Danzatrice e coordinatrice didattica presso l’Associazione Culturale di Danze e Tradizioni Popolari Italiane “Lo Scacciapensieri”, gruppo di ricerca formatosi nel 1999 i cui componenti, provenienti da culture etnocoreutiche diverse del Sud dell’Italia, hanno l’intento di rivivere e comunicare il significato emotivo, culturale ed estetico dei balli popolari e delle altre forme musicali dell’antico e ricco folklore italiano. Il gruppo si esibisce in Italia, in numerosi spettacoli di cui è possibile esibire la documentazione dal 1998 al 2014.

 

Danzatrice presso il “Balletto Folklorico Messicano Los Rancheros”, fondato nel 1977 da Susana Moraleda, ballerina messicana, allo scopo di diffondere fuori dal Messico la cultura messicana. Il gruppo si esibisce, in Italia e all’estero, in numerosi spettacoli di cui è possibile esibire la documentazione dal 1998 al 2008.

 

Danzatrice, insegnante e coreografa del Gruppo Folk “Danze popolari d’Abruzzo” su incarico dell’Ente Turismo di Teramo e della Federazione Italiana Attività Musicali di Teramo, con la realizzazione di numerosi spettacoli di cui è possibile esibire la documentazione negli anni 1976 –1977.

 

Danzatrice, insegnante e coreografa di danze popolari abruzzesi presso l’Associazione Culturale “Corale Beretra” di Montorio al Vomano (TE) con esibizioni in concerti negli anni 1986-1987.

 

Danzatrice presso il Teatro Laboratorio Delta, diretto da Claudio Jankowsky, dedito alla realizzazione di spettacoli per bambini negli anni 1983-1984.

 

 


PRESENTAZIONI DI LIBRI

 

(con Staro, Placida) La danza popolare in Italia Itinerari di ricerca del Centro Nord, (cur. Noretta Nori), Roma, Palombi Editori 2014, nell’ambito del Festival del Saltarello e International Folk Contest “Etnie Musicali” con la direzione artistica di Danilo Di Paolonicola e Mauro Baiocco, 28-29-30 agosto 2015, Colleatterrato di Teramo.

 

(con Magistrali, Marco – Marranci, Filippo) La danza popolare in Italia Itinerari di ricerca del Centro Nord, (cur. Noretta Nori), Roma, Palombi Editori 2014, nell’ambito della manifestazione “Se una sera d’Estate in Biblioteca”, Caffè Letterari 2014, Rufina, Biblioteca Comunale “G. Montagni”, Centro di Ricerca e Documentazione della Cultura Orale “La Leggera”, 3 lug. 2014.

 

(con Staro, Placida ) La danza popolare in Italia Itinerari di ricerca del Centro Nord, (cur. Noretta Nori), Roma, Palombi Editori 2014, nell’ambito di Reno Folk Festival 2014 “Emilia in Ballo: Atto III” 3° incontro dei gruppi di ballo tradizionale dell’Emilia Romagnaa cura dell’Associazione “E bene venga Maggio”, Casalecchio di Reno, Centro Giovanile Blogos, 2 giu. 2014.

 

La danza popolare in Italia 1. Guida allo studio della funzione e della forma, di Noretta Nori, Placida Staro e Massimo Zacchi, (cur. Noretta Nori), Roma, Gremese, 2012, XVIII edizione del Festival della musica tradizionale “Valfino al Canto”, con il patrocinio di: Associazione Altofino, Pro-loco di Arsita, Associazione Sportiva di Arsita, Associazione Culturale Bambun, Arsita (TE), 9-11 ago. 2012.

 

(con Staro, Placida – Zacchi, Massimo) La danza popolare in Italia 1. Guida allo studio della funzione e della forma, di Noretta Nori, Placida Staro e Massimo Zacchi, (cur. Noretta Nori), Roma, Gremese, 2012, Convegno Nazionale e Mostra documentaria “La danza tradizionale in Italia”, organizzato dall’Associazione culturale ‘E ben venga maggio’ con il patrocinio del Comune di Monghidoro, Sala comunale di Monghidoro (BO), 4-8 lug. 2012.

 

(con Di Bernardi, Vito – Facci, Serena – Negro, Maurizio – Pappacena Flavia – Ravnikar, Bruno – Suhadolc, Peter) Cinetografia e ballo popolare. Analisi e rappresentazione grafica della danza, di Bruno Ravnikar (cur. Noretta Nori) Roma, Gremese, 2012, coordinatrice dell’evento con musiche e balli popolari italiani eseguiti dal vivo, Librindanza – I edizione, nell’ambito de “Il Maggio dei libri 2012” promosso dal centro per il Libro e la Lettura con il patrocinio di: Accademia Nazionale di Danza e Biblioteca Nazionale di Danza, Roma, Accademia Nazionale di Danza, Teatro Ruskaja, 31 mag. 2012.

 

Cinetografia e ballo popolare. Analisi e rappresentazione grafica della danza, di Bruno Ravnikar, Roma, Gremese, 2012, Congresso UFI - 31a Assemblea Generale Ordinaria UFI, Imola (BO), Centro Congressi Hotel Donatello, 15-17 mar. 2012.

 

(con Santoro, Valter – Gioielli, Mauro) Il tarantismo molisano, di Mauro Gioielli, Campobasso, Palladino Editore, 2011, Larino, Sala parrocchiale della cattedrale di San Pardo, Ecomuseo-Itinerari Frentani, 3 mar. 2012.

 


DOCUMENTI IN RETE

“Ripensare la tradizione, confrontarsi con il cambiamento. Riflessioni sul ‘fare coreutico’ attraverso l’esempio della Spallata di Schiavi d’Abruzzo”, http://www.cata.unich.it/ripensare-la-tradizione....,125.html , da Di Tondo, Ornella – Pontremoli, Alessandro – Stoppa, Francesco, (cur.), La danza fuori dalla scena. Cultura, media, educazione, Atti delle Giornate di Studio AIRDanza, CATA, Università “G. D’Annunzio”, Chieti, Museo Arch. Naz. “La Civitella”, 18-20 giu. 2009, Quaderni di “Rivista Abruzzese”, n. 81, Lanciano, 2010.

 

 

 


NORETTA NORI
Via Roberto Visiani n. 2 – 00143 Roma
328 6487904
norettanori@libero.it