Alessandra Sini

 

 

 

 

Coreografa, danzatrice, docente e ricercatrice. Si forma presso l’Accademia Nazionale di Danza a Roma (Corsi normali, Liceo Coreutico e Diploma di Avviamento nel 1985), attraversa le tecniche moderne (Graham, Limón, Cunningham), è studente ospite alla Folkwang Hochschule di Essen nel 1987 e arriva al mondo contemporaneo dell’arte orientandosi sulla danza di ricerca. Lavora come danzatrice e assistente alla coreografia con Altroteatro di Lucia Latour dal 1985 al 1997. Si laurea nel 2007 in Arti e Scienze dello Spettacolo presso l’Università La Sapienza di Roma, con una tesi riguardante la danza italiana di segno contemporaneo. Dal 2011,  presso l’école doctorale SHAL dell’Università di Nizza Sophia Antipolis, conduce sotto la direzione di Marina Nordera un’indagine sulla ricerca coreografica italiana fra il 1995 e il 2010. L’approccio storiografico è nutrito dall’analisi sulle pratiche coreografiche ed è sostenuto da una metodologia interdisciplinare che si avvale di strumenti quali l’analisi coreografica e del movimento, l’estetica delle arti contemporanee e l’indagine condotta sul campo. Fa parte dell’équipe organizzativa degli ateliers dei dottorandi in danza in seno al dipartimento Rercherche et Répertoires chorégraphiques del Centre Nationale de la Danse (dal 2012 al 2016) e dell’association des Chercheurs en Danse (aCD).

Membro del consiglio direttivo di Core_Coordinamento Regionale della danza contemporanea e delle arti performative del Lazio, ha preso parte attiva al dialogo aperto con le istituzioni per una politica culturale regionale più attenta alle pratiche contemporanee dello spettacolo dal vivo e ha sostenuto le manifestazioni di spettacolo e di diffusione culturale organizzate dall’associazione fra il 2009 e il 2015.

Sempre in quest’ottica a difesa  e per la diffusione delle pratiche di spettacolo dal vivo libere da delimitazioni di codice e di genere, ha fatto parte (dal 2002 al 2010) dell’associazione Area06  costituitasi nell’intento di realizzare, in dialogo con il comune di Roma, uno spazio polifunzionale per le arti ispirato ai modelli europei. Ha animato le numerose attività performative e didattiche organizzate nella capitale e sul territorio della regione Lazio, fra cui l’esperienza triennale dell’Officina culturale.

 

Dal 2000 è direttore artistico dell’Associazione Ciulinga che riceve il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per le attività di produzione danza dal 2000 al 2005 e nel 2008 (dal 2009 l’Associazione sceglie di non fare più domanda di contributo). Organizza rassegne di spettacolo e incontri di studio spesso in collaborazione con altri enti o associazioni (Travirovesce, Area06, Core, Romaeuropa, Comune di Roma, Regione Lazio, Ente Teatrale Italiano) interessati alla diffusione delle pratiche performative e del pensiero contemporaneo sul corpo.

Significativo il progetto di ricerca Corpo 10<esatto> attento all’elaborazione teorica delle pratiche coreografiche in un’ottica di sperimentazione interdisciplinare del movimento danzato. Il progetto è stato accolto dall’Ente Teatrale Italiano all’interno del progetto interregionale Spazi per la Danza Contemporanea (2008/2009), in collaborazione con il CRUD dell’Università di Torino e il CRUT dell’Università di Viterbo e ripreso nel 2010 in collaborazione con l’Officina COREografica e il Corso di Laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo della Facoltà di Scienze Umanistiche di Roma.

Dal 1994 si sperimenta nella creazione coreografica e nel 2000 costituisce il gruppo di ricerca Sistemi Dinamici Altamente Instabili con il quale crea una metodologia d’indagine sul corpo che elude le tecniche di danza più diffuse e sviluppa un processo coreografico autonomo. Le diverse realizzazioni coreografiche e le azioni performative accolte in numerosi festival di danza in Italia e all’estero, tendono a discostarsi da una definizione di genere.

È invitata presso musei e gallerie d’arte per eventi unici a carattere performativo e installativo e partecipa ai festival di danza urbana con spettacoli e performance innovativi per quanto riguarda la gestione dello spazio e della fruizione del pubblico.

Al lavoro creativo, affianca quello formativo: tiene corsi e laboratori di movimento per adulti e ragazzi, propone ateliers coreografici per professionisti collaborando con Istituzioni Universitarie, Enti e Associazioni.

Fra il 2005 e il 2014 collabora con il regista Daniele Abbado per le coreografie e i movimenti di scena di alcune produzioni liriche (Weill, Mozart, Puccini, Rossini).


SAGGI

“Corpo indebito_pratiche di spaziamento nella ricerca coretica attuale” in Schiavoni Massimo (cur.), Creatori di senso. Identità, pratiche e confronti nella danza contemporanea italiana, Roma, Aracne editrice, 2013, pp. 63-75.

 “2011 ancora”, in Schiavoni Massimo, Performativi. Per uno sguardo scenico contemporaneo, Camerano, Gwynplaine, 2011, pp. 341-343.

“Errore”, in Acca Fabio, Lantieri Jacopo. (cur.), Cantieri Extralarge. Quindici anni di danza d’autore in Itali 1995-2010, Roma, Editoria & Spettacolo, 2011, pp. 51-53.

(con Ada d’Adamo) “Corpo 10 . Cronaca di un’esperienza itinerante”, in d’Adamo Ada (cur.), Spazi per la danza contemporanea, Roma, Editoria &Spettacolo, (Collana É dell'Ente Teatrale Italiano; IV volume), 2009, pp. 163-167.

“La magia della scena”, in Contemporaneamente, Roma, Ciulinga, 2008, pp. 6-7.

“Non è sempre così ma è quello che cerco”, in Contemporaneamente, Roma, Ciulinga, 2008, pp.11-12.

(con Antonella Sini), “Diversivo linguistico fra distanza e contiguità”, in Ruffini Paolo (cur.), Ipercorpo. Spaesamenti nella creazione contemporanea, Roma, Editoria & Spettacolo, 2005, pp. 201-215.

(con Antonella Sini), “Materiali inediti”, in Ruffini Paolo, Resti di scena. Materiali oltre lo spettacolo, Roma, Edizioni interculturali, 2004, pp. 53-67.


ARTICOLI

“L’archaïsme fécond dans la recherche gestuelle de Fabrizio Favale: Mahâbhârata-Episodi scelti (2005-2007) ”, Loxias-Colloques, 7. Images de l’Oriental dans l’art et la littérature, giugno 2016,  http://revel.unice.fr/symposia/actel/index.html?id=862.

 

Pratiche di sopravvivenza e di dissoluzione. Una testimonianza sulle possibilità di ripresa nelle pratiche coreografiche di Altroteatro e Sistemi dinamici altamente instabili”, Danza e ricerca. Laboratorio di studi, scritture e visioni, vol.6, n.7, Dicembre 2015, pp. 55-82, http://danzaericerca.unibo.it/article/view/5955 

 

“In divenire. Sistemi dinamici altamente instabili”, Calvarese Silvia (cur.), 2011, http://www.roots-routes.org/2011/09/30/space-is-a-doubtin-diveniredi-alessanda-sini/

 


CONFERENZE, SEMINARI (non pubblicati)

“L’archivio privato del corpo e il corpo in quanto archivio: uno sguardo sulla corporeità autoreferenziale nel lavoro coreografico di Michele Di Stefano, fra scritti, testimonianze e video”, convegno internazionale “Gli archivi del corpo”, Università di Parma, Università di Nizza Sophia Antipolis, Parma, 17 mag. 2016.

 

“Disarticolato. Parti divise di un discorso”, lettura performativa per “KLM Courtesy, i discorsi della danza”, Associazione KLM con l’ Angelo Mai, Roma, 18 dic. 2015.

 

Bambara spectacle asexué pour quatre corps et deux objets, proposition de lecture,  Ateliers interdisciplinaires genre 2015 “Politique, Poétique et Esthétique des corps, Laboratoire d’Études de Genre et de Sexualité (LEGS), LIRCES e CTEL, l’Université de Nice Sophia Antipolis, 17 ott. 2015.

 

“Matière et condensation iconographique entre pratique et théorie”, laboratorio esperienziale per Cognition du performeur. Neuroscience, théâtre, danse, musique et cirque, la Fabrique Autonome des Acteurs, Universités Sorbonne Paris 1 et Paul Valéry Montpellier 3 e CoCoDanse, Bataville (FR), 27 ago. 2015. 

 

Transmission et incorporation dans une expérience de recherche chorégraphique. Quels corps pour quelle création, convegno Corps (in)croyables. La pratique amateur en danse contemporaine, Université de Poitiers, laboratoire FoReLL EA 3816, 17 ott. 2014.

 

Dynamiques des corps - entre théorie et pratique, Atelier des doctorants en danseDynamiques des corps, atelier à thématique ouverte”, Centre national de la danse, Pantin, 14 giu. 2014.

 

Transmettre et percevoir : « mise en présence » des enjeux d’incorporation dans une expérience de recherche chorégraphique, con Antonella Sini, Convegno internazionale “La ricerca sulla danza tra Francia e Italia : approcci, metodi e oggetti”, Université de Nice Sophia Antipolis et Università degli Studi di Torino, DAMS, e con l'Association des chercheurs en danse (aCD) et AIRDanza, 7 apr. 2014.

 

“Le corps en jeu entre théorie et pratique, Atelier des doctorants en danse “Quels corps pour quelles scènes ? Le corps sur la scène et hors de la scène (part 2)”, Centre national de la danse, Pantin 8 mar. 2014.

 

“Du temps. Dialogue à partir d’une expérience chorégraphique”, con Michele Di Stefano, Atelier de la danse n.6 “Le(s) temps de la danse, Cannes, 23 nov. 2013. 

 

“Reenactment ou nouvelle écriture : certaines expériences dans la recherche  chorégraphique  actuelle en Italie”, Sillage 2013, Université de Nice Sophia Antipolis, 11 ott. 2013.


“Scrivere il corpo”, Il tempo danzato, Fondazione Romaeuropa, Opificio Telecom Italia, Roma, 21 dic. 2011.

“Una”, Novo critico 2010, Kataklisma e Amnesiavivace, Università degli Studi Tor Vergata, Roma, 6 nov. 2010.

 


MEMBRO DI COMITATO SCIENTIFICO DI PUBBLICAZIONE O EVENTO

 

La pensée sonore du corps. Corps, son et technologies entre théories et pratiques”, giornate di studio internazionali, CTEL, università di Nizza Sophia Antipolis, 17 e 18 ott. 2016.

 

La danse et ses mots. Théories et pratiques pour dire la création chorégraphique”, redazione degli atti della giornata di studio del febbraio 2016, pubblicazione on line in corso.

 

Corps hors-codes : dialectiques multiples entre pratiques dansées et techniques corporelles, giornate di studio dell’atelier dei dottorandi “Pratiques de thèse en danse – Outils à l’œuvre”, Centre National de la Danse de Lyon, 23 e 24 set. 2016.

 

Interroger les archives, redazione degli atti delle giornate di studio del novembre 2015, pubblicazione on line  http://isis.cnd.fr/spip.php?article1532

 

La danse et ses mots. Théories et pratiques pour dire la création chorégraphique, giornata di studio dell’atelier dei dottorandi “Pratiques de thèse en danse – Outils à l’œuvre”, Centre National de la Danse, Pantin, 11 feb. 2016.

 

Interroger les archives, giornate di studio dell’atelier dei dottorandi “Pratiques de thèse en danse – Outils à l’œuvre”, Centre National de la Danse, Pantin, 6-7-8 nov. 2015.

 

Dynamiques des corps, atelier à thématique ouverte”, giornata di studio dell’Atelier des doctorants en danse, Centre national de la danse, Pantin, 14 giu. 2014.

 

“Quels corps pour quelles scènes ? Le corps sur la scène et hors de la scène (part 2)”, giornate di studio dell’Atelier des doctorants en danse, Centre national de la danse, Pantin

7 e 8 mar. 2014.

 

Le corps sur la scène et hors de la scène”, giornata di studio dell’Atelier des doctorants en danse, Università di Nizza Sophia Antipolis, 24 giu. 2013.

 

Le corps et l’image : danse, iconographie et cinéma”, giornata di studio dell’Atelier des doctorants en danse, Centre national de la danse, Pantin, 8 mar. 2013.

 

Le corps, la danse et le théâtre. Frontières, postures et croisements”, giornata di studio dell’Atelier des doctorants en danse, Centre national de la danse, Pantin, 30 nov. 2012.

 

“Il contemporaneo: ricerca, territori, pensieri, esperienze in transito”, tavolo di riflessione all’interno della manifestazione Culture a Sistema organizzata dal Coordinamento Cultura Bene Comune e sostenuta da Roma Capitale - Assessorato alle Politiche Culturali e dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, La Pelanda, 3, 4, 5 mag. 2012.

 

Paesaggio performativo. Produzione coreografica in Italia: considerazioni, discussioni e progetti” convegno per Officina COREografica 2011 in collaborazione con Fondazione Romaeuropa e Teatri di Vetro, Opificio Telecom Italia 26 e 27 mag. 2011.

 

La danza contemporanea, un percorso non lineare. Considerazioni in progress a partire dall'esperienza CORE” in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa, Teatro Palladium, 11 mag. 2010.

 

Ipercorpo. Mangiare il Corpo fra tecnologia, danza e società dello spettacolo”, convegno accolto dalla manifestazione Danza und Tanz con il contributo del Ministero per i Beni Culturali Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo, Teatro Vascello, 24 e 25 set. 2004.

 

Corpo a corpo. Gli spazi del corpo contemporaneo”, convegno accolto dalla manifestazione Danza und Tanz, Teatro Vascello, 20 e 21 set. 2003.

 

 

 

 

 


ALESSANDRA SINI
Via Attio Labeone 50
00175, Roma

alessandrasini99@gmail.com

alessandrasini@sistemidinamici.it

www.sistemidinamici.it