Chorégraphie

Studi e ricerche sulla danza

Schedatura a c. di Francesca Falcone
 
 
1993, n. 1, Di Giacomo
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica: dizionario terminologico (Main; Ouverture de jambe)”; E. Viti, “Propedeutica della danza: problemi e programmi”; L. Poggini, “Quaderni di Medicina della danza: riflessioni teorico-pratiche sulle cause, il trattamento e la prevenzione delle più importanti patologie dei danzatori I (Impostazione del tronco: il peso del corpo indietro)”; D. Rudko, “Dance Composition: una visione personale”; K. Arne Jürgensen, “I balletti verdiani… un ballo smascherato”; G. Poesio, “Il maestro Giovanni Lepri e la sua scuola fiorentina”; G. Zaccaro, “Segno musicale e segno gestuale (differenze di peso specifico e interferenze reciproche nel processo ermeneutico)”; G. Giordano, “Il Galop, un ‘frenetico’ tumulto”; M. Abbruzzese, “L’insegnamento della danza e la scuola elementare”; E. Grillo, “La danza libera in Italia negli anni Venti”; G. Poesio, “La danza come disciplina accademica in Inghilterra”; R. Ralph, “Un nuovo corso di diploma presso la scuola del London Contemporary Dance Theatre”; Informazione (Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1993, n. 2, Di Giacomo
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica: dizionario terminologico (Pas)”; G. Grosso, S. Losasso, “Fisiotecnica: una disciplina di supporto allo studio della danza (I); (Grosso e Losasso, Introduzione al problema dell’allenamento nella danza; Losasso, Funzione della c.v. nella tecnica)”;
E. Viti, “Propedeutica della danza. La prima classe”; L. Poggini, “Quaderni di Medicina della danza: riflessioni teoriche pratiche sulle cause, il trattamento e la prevenzione delle più importanti patologie del danzatore. II (Impostazione del tronco: il peso del corpo indietro)”; G. Poesio, “La danza nel sistema universitario inglese”; C. Celi, A. Toschi, "Alla ricerca dell’anello mancante: Flick e Flock e l’Unità d’Italia”; R. Zambon, “Sulle tracce dell’immortale Astigiano. Influenze alfieriane nei libretti di danza della prima metà dell’Ottocento”; G. Giordano, “La Polonaise / …Tutto quel che oggi piace è trasformato in Polonese (Elsner 1811)”; V. Preston-Dunlop, “Stile in dance: una prospettiva coreologica”; Informazione (Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1994, n. 3, Di Giacomo
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica: dizionario terminologico (Passé; Penché; Petit battement)”; S. Losasso, G. Grosso, “Fisiotecnica: una disciplina di supporto allo studio della danza. (La c.v.: esercizi di presa di coscienza, di flessione avanti e trazione assiale)”; E. Viti, “Propedeutica della danza: la seconda classe (I)”; L. Poggini, “Quaderni di medicina della danza: riflessioni teorico-pratiche sulle cause, il trattamento e la prevenzione delle più importanti patologie dei danzatori. La scoliosi”; P. Pfister, “Madge Atkinson e il Natural Movement”; N. Scafidi, “La danza nelle istituzioni scolastiche governative nell’Italia dell’Ottocento (I)”; G. Zaccaro, “Musica e danza: gli incontri destabilizzanti”; Informazione (Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1994, n. 4, Di Giacomo
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica; dizionario terminologico. I (Positions de pieds)”; S. Losasso, G. Grosso, “Fisiotecnica: una disciplina di supporto allo studio della danza. (La c.v.: esercizi di flessione laterale e di rotazione; esercizi di allungamento cervicale)”; E. Viti, “Propedeutica della danza: la seconda classe (II)”; L. Cesari, L. Poggini, “Mobilità e forza muscolare del tronco: proposta di una metodica di valutazione per gli insegnanti di danza”; I. Gensler, “In difesa della danza di carattere”; N. Scafidi, “La danza nelle istituzioni scolastiche governative nell’Italia dell’Ottocento. II (Il Maestro)”; E. Grillo, “Ballo senza pregiudizio. Le feste da ballo nei romanzi di Jane Austen”; F. Ciofi Degli Atti, “Come Petruska uccise Pulcinella ovvero nascita e morte di una maschera italiana in terra di Russia”; S. Bussotti, “Lettera al coreografo per Phaidra-Heliogabalus”; Informazione (Notizie); English Abstracts.
 
 
1995, n. 5, Di Giacomo
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica; dizionario terminologico II (Positions de pieds)”; E. Viti, “Propedeutica della danza: la terza classe (I)”; L. Poggini, “Quaderni di Medicina della danza: riflessioni teoriche pratiche sulle cause, il trattamento e la prevenzione delle più importanti patologie del danzatore. II (Impostazione del tronco: il peso del corpo indietro)”; L. Poggini, “Quaderni di Medicina della danza: riflessioni teoriche pratiche sulle cause, il trattamento e la prevenzione delle più importanti patologie del danzatore. L’alluce valgo”; R. Zambon, “Alla ri-scoperta di Giovanni Galzerani (I)”; M. A. Calò, “L’ Excelsior in pellicola: dal cinema alla danza, dalla danza al cinema”; E. Grillo, “L’Italietta del Ballo Excelsior; D. Madden, “L’insegnamento della Dance Composition: Louis Horst e Doris Humphrey”; W. Sorell, “Sulla critica”; G. Poesio, “Walter Sorell: critico o storico?” Informazione (Riviste di ricerca in danza, Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1995, n. 6, Di Giacomo
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica; dizionario terminologico. I (Pirouette)”; E. Viti, “Propedeutica della danza: la terza classe (I)”; L. Cesari, L. Poggini, “Metodica di valutazione della mobilità e della forza muscolare del tronco: risultati dopo due anni di sperimentazione”; R. Corti, La Danse di Carpeaux”; R. Zambon, “Alla ri-scoperta di Giovanni Galzerani. II (Il Coreografo)”; G. Trozzi, “Il gruppo Altro, uno sguardo retrospettivo tra linguaggi, forme e gesti nei primi spettacoli”; G. Zaccaro, “Hanno ritrovato Giselle”; Informazione (Riviste di ricerca in danza, Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1996, n. 7, Di Giacomo
V. Puxeddu, “Introduzione alla Danzaterapia”; P. Costa, M. Vannucchi, “Il movimento come strumento di conoscenza psicologica: un’esperienza sul campo”; F. Pappacena, “La Terpsi-choro-graphie di J.- E. Despréaux (1813): la trasformazione della notazione coreutica fra il XVIII e il XIX secolo”; N. Scafidi: “La scuola di ballo del Teatro alla Scala: l’ordinamento legislativo e didattico nel XIX secolo (I)”; A. Testa, “Una testimonianza viva: la coreografia in Italia fra le due guerre”; L. Delfini, “Sosta Palmizi: Cronologia analitica della vita e delle opere della compagnia”; Informazione (Riviste di ricerca in danza, Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1996, n. 8, Di Giacomo
S. Losasso, G. Grosso, “Studio amatoriale della danza: la sperimentazione didattica del gruppo di ricerca Chorégraphie”; E. Viti, “Propedeutica della danza: alla scoperta del mondo sonoro e musicale attraverso il movimento”; L. Poggini, “Quaderni di Medicina della danza: riflessioni teoriche pratiche sulle cause, il trattamento e la prevenzione delle più importanti patologie del danzatore. L’en dehors”; N. Scafidi: “La scuola di ballo del Teatro alla Scala: l’ordinamento legislativo e didattico nel XIX secolo. II (L’allievo)”; A. Toschi, “Due Luigi per un ballo il Giudizio di Paride di Henry con musica di Carlini”; A. F. Ivaldi, Dans le style de l’Egypte ancienne. Spettacoli esotici al Teatro Carlo Felice di Genova (1839-1842)”; A. Testa, “Una testimonianza viva: la coreografia in Italia durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato dopoguerra”; Informazione (Riviste di ricerca in danza, Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1997, n. 9, Di Giacomo
Organo di Choré-Lab Laboratorio Permanente di Ricerca sulla Formazione.
 
F. Pappacena, “Tecnica della danza classica: dizionario terminologico. II (Pirouette)”; L. Poggini, P. Colonnelli, “Quaderni di Medicina della danza. Cinto scapolare e postura: le scapole alate”; S. Losasso, “Quaderni di Fisiotecnica. Metodo per l’impostazione del cinto scapolare”; F. Pappacena, “Postura del tronco e del cinto scapolare nella danza classica: una lettura moderna”; A. M. Vitali, “L’insegnamento della danza negli Stati Uniti: il sistema universitario”; A. Testa, “Una testimonianza viva: la coreografia in Italia negli anni Cinquanta e Sessanta”; Informazione (Riviste di ricerca in danza, Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1997, n. 10, Di Giacomo
F. Falcone, “Nicola Guerra coreografo all’Opéra di Parigi: gli esordi degli anni 1918-1922”; P. Veroli, “Walter Toscanini e i Balletti di Sanremo”; F. Pappacena, “L’orchesticografia di Jia Ruskaja”; R. Maresca, “Le Scuole di ballo del Teatro San Carlo dal 1812 al 1840: i documenti dell’Archivio Storico di Napoli”; R. Zambon, “1932-1862: la breve storia della Scuola di Ballo del Gran Teatro la Fenice”; Informazione (Riviste di ricerca in danza, Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1998, n. 11, Di Giacomo
Organo di Choré-Lab Laboratorio Permanente di Ricerca sulla Formazione.
 
V. Kostrovickaja, “Danza classica. Temps lié”; S. Losasso, “Quaderni di Fisiotecnica. Metodo per lo sviluppo della rotazione esterna dell’anca”; J. Dunn, “Il Metodo Pilates negli Stati Uniti: origine, evoluzione ed applicazioni pratiche”; G. Román, “L’istruzione coreutica in Svezia”; A. Menicacci, “Il Dipartimento di danza dell’Università Paris 8”; A. Testa, “Una testimonianza viva: la coreografia in Italia negli anni Settanta e Ottanta”; Informazione (Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1998, n. 12, Di Giacomo
A. F. Ivaldi, “La Duchesse s’amuse: Le Vittorie di Minerva alla corte dei Grimaldi (1655)”; F. Falcone, “Nicola Guerra coreografo all’Opéra di Parigi: gli esordi degli anni 1927-1929”; O. di Tondo, Pe’ insegnare a ballare sui teatri: una tipologia di contratto per l’apprendimento del ballo teatrale (XVIII-XIX secolo)”; N. Scafidi, “La scuola di ballo del Teatro alla Scala: l’ordinamento legislativo e didattico del XIX secolo. III (Il Maestro)”; Informazione (Recensioni, Notizie); English Abstracts.
 
 
1999, n. 13, Di Giacomo
Organo di Choré-Lab Laboratorio Permanente di Ricerca sulla Formazione.
 
L. Poggini, “Premessa (L’insegnamento della danza nelle differenti fasce d’età: esperienze didattiche, problematiche specifiche e tecniche di supporto)”; C. Ossicini, M. Vannucchi, “L’educazione al movimento e alla danza nell’età prescolare: un metodo di lavoro”; E. Viti, “L’insegnamento della Propedeutica della danza all’Accademia nazionale di danza: storia ed evoluzione dei programmi”; I. Lootvoet, “L’applicazione dei principi Pilates all’allenamento dei giovani danzatori: un’esperienza pratica”; R. A. Rist, “La lezione di danza durante lo sviluppo preadolescenziale: consigli agli insegnanti”; L. Poggini, S. Losasso, S. Iannone, “L’adolescenza, un periodo a rischio per i giovani danzatori: come prevenire le patologie da sovraccarico funzionale”; D. Rollandin, “La Zena Rommett Floor-Barre Technique”; Informazione (Recensioni, Notizie, Sommari); English Abstracts.
 
 
Volumi monografici supplementari:
 
1995, n. 1, Di Giacomo
M. Gendel e F. Pappacena (a cura di), Musiche per l’accompagnamento della lezione di danza. I - II - III corso di Tecnica Accademica (con la coll. di C. Commentucci, M. Ermini, G. Grosso, S. Losasso; schemi musicali di G. Grifone)
 
“Premessa”; “L’accompagnamento musicale della lezione di danza”; “Schede tecnico-musicali (Le preparazioni; Plié; Battement tendu; Battement tendu jeté; Rond de jambe par terre; Battement fondu; Rond de jambe en l’air; Battement frappé; Petits battements sur le cou-de-pied; Flic-flac ; Battement développé - Battement lent - Grand rond de jambe; Grand battement jeté; Relevé; Port de bras; Temps lié; Coupé; Pas de bourrée; Pas balancé; Pirouette; Temps levé; Changement de pieds; Glissade; Passi saltati; Punte)”; Elenco dei brani (Primo corso; Secondo corso; Terzo corso).
 
 
1998, Di Giacomo
F. Pappacena (a cura di), Excelsior. Documenti e saggi
 
E. Grillo, “Il mondo ai tempi di Excelsior”; C. Celi, “Manzotti e il teatro della memoria del XIX secolo; il libretto”; F. Pappacena, “La trascrizione del ballo Excelsior e i manoscritti del Museo Teatrale alla Scala”; F. Pappacena, “I fondamenti della struttura del ballo”; F. Pappacena, “Dal quaderno di Giovanni Cammarano: la partitura coreografica del ballo”; F. Pappacena, “Il nuovo Excelsior di Caramba”; M. A. Calò, “Il film Excelsior di Luca Comerio; M. Musumeci, “Un restauro a tempo di danza”.
 
 
Chorégraphie
Rivista di ricerca sulla danza
 
2000, Associazione Culturale Chorégraphie
C. Celi, F. Falcone e F. Pappacena (a cura di), Recupero, ricostruzione, conservazione del patrimonio coreutico italiano del XIX secolo, Atti del convegno, 10 dicembre 1999, Roma, Consiglio Nazionale delle Ricerche.
 
F. Pappacena, “Premessa”; A. Guarino, “Introduzione”; J. Sasportes, “Il ballo romantico: territorio da integrare nella storia culturale italiana”; A. Toschi, “Risorse on-line per la ricerca in danza: situazione e prospettive riguardo alle collezioni italiane di libretti”; A. Testa, “Archeologia applicata alla librettistica e alla documentazione dei balletti e dei coreoautori al Teatro Regio di Torino”; A. F. Ivaldi, “Un caso di teatro di secondo rango: il Carlo Felice di Genova negli anni 1828-1860”; R. Zambon, “Una scuola per due teatri: gli allievi della fenice a Trieste”; N. Scafidi, “L’istituzionalizzazione della scuola accademica italiana: da scuola di mestiere a istituto di formazione professionale”; O. Di Tondo, “L’apprendimento privato del ballo teatrale: alcune tipologie di contratto”; C. Celi, “Quando Cecchetti incontrò Cecchetti alla Fenice”; C. Lo Iacono, “Maria Giuri e il suo pubblico nell’età del ballo Excelsior”; F. Pappacena, “Ricostruzione del passo a due di Valentino e Fanny del terzo quadro Il primo battello a vapore del gran ballo Excelsior”; F. Pappacena, “Due trascrizioni inedite dagli archivi Cecchetti: Caterina la figlia del bandito di Enrico Cecchetti - Lo spirito maligno di Cesare Cecchetti”; F. Falcone (a cura di), “Dalla notazione alla scena: Edelweiss di Nicola Guerra. Analisi e ricostruzione”; F. Pappacena (a cura di), Testimonianze
B. Gallizia e A. M. Prina, “Ricostruzione della variazione della Civiltà del II quadro del gran ballo Excelsior, interpretata nel 1928 da Bianca Gallizia”; “Come si diventa ballerini (la scuola di ballo del Teatro Reale dell’Opera) dell’istituto Nazionale Luce (1931)”; F. Bartolomei, G. Lauri, G. Penzi, A. Razzi, G. Urbani, A. Vitale, W. Zappolini (a cura di) “Tavola rotonda con gli eredi della didattica italiana ottocentesca"; Elenco delle proiezioni.
 
Nuova serie
 
2001, n. 1, Meltemi
F. Pappacena (a cura di), Linee generali del metodo blasisiano
 
“L’impostazione del corpo e le teorie sull’equilibrio”; “La tecnica di base”; “Attitude e arabesque nell’ideale estetico nel Neoclassicismo”; “I temps de vigueur tra tradizione e innovazione”; “Gli aggiornamenti tecnici e l’adeguamento al gusto romantico”.  
 
 
2002, n. 2, Meltemi
N. Scafidi (a cura di), Studi sulla scuola italiana
 
D. Pietrasanta, “Il De saltatione e i giochi di specchi di Luciano”; D. Pietrasanta, “Guglielmo Ebreo e il De saltatione di Luciano di Samosata: una nascosta influenza letteraria”; O. Di Tondo, “Madamigella de La Vallière, Appunti coreografici di Gioacchino Coluzzi (1878). La Distribuzione della scena e le indicazioni drammaturgiche, mimiche e scenotecniche del ballo”; G. Giordano, “Madamigella de La Vallière, Appunti coreografici di Gioacchino Coluzzi (1878). L’analisi delle fonti edite e della Trascrizione”; N. Scafidi, “La danza nel liceo femminile di Giovanni Gentile”.
 
 
2004, n. 4, Libreria Musicale Italiana
A. Saint-Léon, La Sténochorégraphie, a cura di F. Pappacena.
 
 
2005, n. 5, Libreria Musicale Italiana
C. Blasis, L’uomo fisico, intellettuale e morale, a cura di O. Di Tondo e F. Pappacena.
 
2011, n. 7, Libreria Musicale Italiana
J.-G. Noverre, Lettere sulla danza, sui balletti e sulle arti (1803), a cura di F. Pappacena, trad. di A. Alberti.